eventi riva
Eventi
Strutture Riva ligure
Strutture
Foto
Foto
Meteo
eventi riva
Villaregia
eventi riva
Facebook
Riva Ligure Costa Balenae
il sito dedicato al turismo di Riva Ligure

Alle origini di un insediamento: la misteriosa Costa Balenae.

Riva Ligure è anche un importante centro archeologico. Oltre al sito del monte Grange, ricco di reperti paleostorici, è ormai celebre l’area degli scavi di Capo Don. Le prime tracce erano state scoperte nel 1839-1840, con i lavori di allargamento della strada carrozzabile litoranea. Nel 1943 si scopre, un pavimento a mosaico subito demolito per la costruzione delle difese costiere. Poi sono stati importanti gli scavi archeologici organizzati, nel 1923, nel 1937 e dal 1982 al 1987.

Gli studiosi hanno identificato questo luogo con il centro di Costa Balenae, ricordato da carte ed itinerari di epoca romana. Costa Balenae poteva essere un centro di appoggio alla viabilità imperiale romana lungo la costa ligure, vicino all’approdo fluviale del torrente Argentina.

In ogni caso quello che oggi appare visibile è tutto legato alla religiosità cristiana. Lo stato degli scavi è complesso, poiché si sovrappongono resti di edifici risalenti a fasi diverse. La struttura più importante è la pianta di una chiesa maggiore, orientata con abside ad Est, dotata di due navate, di cui una distrutta dal passaggio della strada carrozzabile. In un vano anteriore, a Ovest, si trova un battistero, con fonte a pianta ottagonale, simile a quello di Albenga, riferito al V secolo. Nell’Alto Medioevo qui si era già nell’ambito della diocesi di Albenga.

L’importanza del sito religioso è rafforzata dalla presenza di molte sepolture di ogni tipo, interne ed esterne all’edificio sacro. Ci sono tombe entro fosse, in casse di pietra, in cassa in muratura, in anfora e soprattutto entro grandi sarcofagi in pietra. L’anfora utilizzata per una di queste tombe è databile al VI secolo dopo Cristo. L’epoca di maggiore sviluppo di questo sito, cui era sicuramente collegato un centro abitativo, è situato proprio tra VI e VII secolo dopo Cristo, durante il periodo in cui la Liguria era controllata dai Bizantini. Vi si trovavano sicuramente persone di alto rango, come recita la stele funeraria della diciassettenne Maria, legate a genti di lontana provenienza. Quella di Costa Balenae risulta una delle pagine più misteriose della storia ligure. È mistero il nome, probabilmente derivato dalla divinità ligure Bellenus, avvicinato dai Romani ad Apollo, è mistero la fine di questo insediamento, forse distrutto dall’invasione dei Longobardi di Rotari nel 643, sicuramente contratto dal pericolo saraceno del X secolo, è mistero la riduzione dell’edificio sacro originale, è mistero il contenuto di molte tombe non ancora esplorate. Si attendono nuove indagini che pongano nuovi tasselli a questa appassionante vicenda.


ico_yt ico_yt tumblr ico_yt